Blog

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

Questo sito usa i cookies per gestire autenticazione, navigazione ed altre funzioni. Usando questo sito, accettate che questi tipi di cookies vengano salvati sul vostro dispositivo.

Leggi la policy sulla sicurezza

Leggi il documento sulla direttiva e-Privacy

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Trovare una luce nel buio: 8 modi per beneficiare al massimo della psicoterapia

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Molti di noi decidono di rivolgersi a uno psicologo quando si trovano in una situazione percepita come senza sbocco. Quando sentiamo di aver fatto tutto il possibile per uscirne da soli o con l’aiuto di familiari e amici ma continuiamo a stare male, l’unica scelta possibile è la psicoterapia.


Dott.ssa Carlotta Cristiani - Psicologa Bologna - trovare una luce nel buio

Ma cosa aspetta chi decide di iniziare un percorso di psicoterapia? Prima di cominciare la ricerca dello psicologo giusto, molti di noi devono confrontarsi innanzitutto con pregiudizi interni ed esterni (“Sono malato”, “Perché non ce la faccio da solo?”). Dopo, ci ritroveremo ad affrontare l’idea di affidarci ad un completo sconosciuto, al quale confidare i nostri pensieri più intimi. E per chi non ha mai intrapreso prima una psicoterapia, tutto questo può apparire come un vero e proprio salto nel buio.

Ma abbiamo deciso di fare questo passo e ora ci troviamo dentro lo studio dello psicologo. E adesso?

Gli otto spunti seguenti ci aiutano ad affrontare questo percorso, dal momento in cui iniziamo a cercare lo psicologo più giusto per noi a quello in cui la psicoterapia entra nel vivo

1. La psicoterapia inizia nel momento in cui tu decidi di iniziarla.

La ricerca dello psicologo giusto è il primo e fondamentale passo. Raccogli alcuni nominativi di psicologi con cui puoi stabilire un primo contatto conoscitivo. Fare una ricerca approfondita ti permetterà di trovare il professionista migliore per te  e per il problema specifico che ti spinge a ricercare una psicoterapia ma anche, e soprattutto, che sia compatibile con te dal punto di vista della tua personalità e della tua identità. Alcuni psicologi sono disponibili ad un primo breve consulto telefonico. Approfitta di questa opportunità per farti un’idea del professionista, non solo dal punto di vista delle sue competenze ma anche per farti un’idea della persona nella sua globalità.

2. Scegli lo psicologo giusto per te

Quando stiamo male siamo ansiosi di cominciare al più presto la psicoterapia per cercare sollievo dai sintomi, da qui il rischio di scegliere uno psicologo a caso. Mentre questa soluzione può funzionare per qualcuno, è sempre meglio prendersi un po’ di tempo e considerare le prime sedute come un’opportunità per cliente e terapeuta di valutarsi reciprocamente. Questi primi momenti sono fondamentali e preziosi, perché è proprio in questo momento che capiamo se lo psicologo seduto di fronte a noi non si limita ad ascoltare ciò che raccontiamo ma lo comprende veramente e ci fa sentire a nostro agio. Se sentiamo che ciò avviene, le prime fondamenta di una buona alleanza terapeutica sono gettate.

3. Prenditi un po’ di tempo per pensare a cosa vuoi ottenere dalla psicoterapia

Anche se spesso e volentieri la psicoterapia può prendere le più svariate e inattese direzioni, stabilire sin dall’inizio ciò che ci aspettiamo di ottenere e tenerlo a mente per tutta la durata del percorso, ci aiuta a mantenere la rotta. Qualunque sia lo scopo che ci prefiggiamo, esso sarà una guida preziosa tutte le volte che smarriremo la direzione e ci sembrerà che la psicoterapia non ci stia portando a niente.

4. Condividi dubbi, paure e speranze.

Potresti rimanere sorpreso nello scoprire quante persone non condividono tutti i loro pensieri con il loro psicologo. Certo, non è obbligatorio! Tuttavia vale la pena di correre questo rischio e raccontare gli aspetti più intimi di te, pensieri o emozioni che siano. Essi sono la più profonda espressione di ciò che sei e aiuteranno il terapeuta a comprendere meglio le tue vulnerabilità e quindi stabilire come potrai beneficiare al meglio della psicoterapia.

Se lo psicologo reagisce negativamente a ciò che racconti, potrebbe essere un segnale che forse non è il professionista giusto per te.

5. Parla con amici o conoscenti che hanno già beneficiato di una psicoterapia.

Parla con amici o familiari che si sono già rivolti a uno psicologo e ne hanno tratto beneficio. Anche senza entrare in dettagli che potrebbero essere troppo personali o privati, chiedi loro che cosa li aiutati di più o i motivi che li hanno spinti a valutare positivamente lo psicologo a cui si sono rivolti.

Benché ogni relazione terapeutica sia unica, vi sono alcune caratteristiche universali e oggettive che contraddistinguono un bravo psicologo e una buona psicoterapia.

6. Se lo psicologo dice qualcosa che non ti piace o che non condividi, dillo. Se lo psicologo dice qualcosa che ti piace e condividi, dillo.

E’ molto probabile che le ferite emotive che ci fanno soffrire da adulti abbiano avuto origine durante la nostra infanzia, in particolar modo nel rapporto con le nostre figure di accudimento. Per questo motivo, le possibilità di guarire da queste ferite trovano terreno fertile nella relazione terapeutica.

È quindi importante comunicare al tuo terapeuta quando ti senti ferito, arrabbiato o deluso da qualcosa che lui ha detto o fatto. Naturalmente questo vale anche quando invece il tuo terapeuta fa o dice qualcosa che ti fa piacere o che ti rende felice! I tuoi feedback sono essenziali e aiutano lo psicologo a conoscerti meglio e a capire come puoi trarre il massimo dalla psicoterapia.

7. Rifletti tra una seduta e l’altra e condividi le tue riflessioni con il terapeuta.

Poco importa quante sedute farai alla settimana, potrai comunque massimizzare i benefici della psicoterapia prendendoti tempo per riflettere su quanto emerso nelle sedute e, ancora più importante, su ciò che hai provato durante ogni seduta. Le tue emozioni comunicano qualcosa di importante su ciò che ti succede a livello consapevole, e anche inconscio, durante il corso della psicoterapia.

8. Ogni tanto rifletti sui tuoi obiettivi durante il percorso.

Usa gli obiettivi che ti sei prefissato come segnali per orientarti. Prenditi un po’ di tempo per tornare su di essi durante il percorso della psicoterapia e fermati a pensare, di tanto in tanto, a come stanno andando le cose, anche tenendo a mente il rapporto tra te e il terapeuta. Così facendo potrai “aggiustare il tiro”, se necessario, affinché il percorso che hai intrapreso possa procedere nel modo più fruttuoso possibile per te.

 La psicoterapia può essere un processo lungo e a volte difficile, ma tenere a mente questi semplici punti può aumentare le possibilità di successo e fare sì che tutti gli sforzi che hai sostenuto diano alla fine i loro frutti.

 

FONTI: www.goodtherapy.org

 

                                                                                                                                                          

La psicoterapia basata su Mindfulness e Acceptance and Commitment Therapy è uno strumento fondamentale per apprendere un modo alternativo di gestire ansia e depressione. Se hai una domanda o un dubbio o vuoi un’informazione puoi utilizzare il form presente in fondo alla pagina.

Dott.ssa Carlotta Cristiani psicologa psicoterapeuta cognitivo comportamentale di terza generazione (psicoterapia basata sulla Mindfulness e Acceptance and Commitment Therapy) a Bologna. Sostegno psicologico e percorsi di psicoterapia individuale finalizzati alla gestione di ansia e depressione.

                                                                                                                                                                                


                                                                 RICHIEDI UN APPUNTAMENTO                                                                                  

                                                                                                                      
 

 Contattami per richiedere un appuntamento o per ottenere informazioni

Per favore, inserisci il tuo nome
Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido Indirizzo mail non valido
Per favore, inserisci il tuo messaggio

 

 

 

Psicologo Bologna

Contattami su Facebook


Mailing List

Se vuoi essere informato sulle mie attività di psicologo a Bologna, se ti interessa sapere quando e come partecipare agli incontri durante i quali si parlerà di ansia e depressione e Mindfulness, Inserisci il tuo nome e l'indirizzo di posta elettronica su cui vuoi che vengano spediti i messaggi e riceverai notizie relative agli eventi da me organizzati e notizie del sito.

Le informazioni inserite non saranno mai cedute ad altri e non saranno utilizzate per inviare spam.  

Potrete in qualunque momento disdire l'iscrizione da questo sito reinserendo i dati indicati al momento dell'iscrizione (nome ed e-mail) e cliccando sul tasto "cancellati"  o direttamente dalla mail ricevuta utilizzando l'apposito link in essa contenuto.

© 2016 Dott.ssa Carlotta Cristiani. Psicologa Psicoterapeuta Bologna. All Rights Reserved. Design from Granbrakko

Search